Blog: http://chiarelettere.ilcannocchiale.it

Sul web la Piccola biblioteca della libertà

 
libri libertàMentre continuano in libreria le letture sulla libertà
sul web nasce la Piccola BIblioteca della Libertà
 
 
È nata la Piccola Biblioteca della Libertà: uno spazio web dove autori, librai ed editori indicheranno brani dei testi che meglio rappresentano l’idea di libertà, una libertà che è stata rimessa in discussione dal disegno di legge sulle intercettazioni telefoniche e che, dunque, non si può dar più per scontata.

A partire da autori classici e contemporanei (dagli Scritti di Stuart Mill al Sentiero di Isaia di Giorgio La Pira, dall’Appello agli studenti di Padova del 1943 di Concetto Marchesi alla Cronaca dall'Ungheria del 1956 di Indro Montanelli, solo per citarne alcuni) occorre ripensare a ciò che definisce la condizione di cittadini in uno stato di diritto, alle libertà individuali e collettive che riteniamo patrimonio inalienabile di una democrazia liberale.
 
Intanto prosegue l'iniziativa contro il ddl sulle intercettazioni. Cresce in tutta Italia il numero di editori, librai, autori e lettori che hanno organizzato e continuano ad organizzare reading di libri sulla libertà anche in occasione di incontri già previsti. Molti gli eventi segnalati su www.laterza.it, dove è sempre possibile registrare le iniziative in corso o future. 
 Marco Cassini e Daniele di Gennaro (minimum fax)
Alessandro e Giuseppe Laterza (Editori Laterza)
Stefano Mauri e Luigi Spagnol (Gruppo editoriale Mauri Spagnol)


Dalla Piccola Biblioteca della Libertà, Marco Travaglio legge Indro Montanelli "Cronaca dall'Ungheria", 1956 - Letture per la libertà al Teatro Quirino di Roma, 31 maggio 2010
(video a cura di Editori Laterza)

Prima parte


Seconda parte

Tutti i video delle letture per la libertà al Teatro Quirino di Roma, 31 maggio 2010.
 

Pubblicato il 10/6/2010 alle 11.37 nella rubrica Contro il ddl intercettazioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web