Blog: http://chiarelettere.ilcannocchiale.it

Il movimento studentesco e il rapporto con i media


A partire dal Sessantotto l’eco mediatica è una delle gambe su cui camminano le proteste studentesche: negli anni, attraverso modalità creative e di impatto, le mobilitazioni degli studenti hanno cercato modi inediti per catturare l’attenzione. Non sempre, però. Quello con la stampa è un rapporto di amore e odio. Nei luoghi della protesta il giornalista è visto come un possibile mistificatore, alle volte un servo o comunque un nemico. In realtà dall’impatto mediatico che una protesta ha dipendono direttamente le sue possibilità di successo. Ma non tutti lo vogliono ammettere.

Partecipano:
Domenico Calopresti, regista, sceneggiatore e attore
Francesco Raparelli, attivista politico
Concetto Vecchio, La Repubblica
Matteo Marchetti e Luca Sappino, Zai.net

Guarda il video

 

Concettto Vecchio è autore per Chiarelettere del libro "Giovani e belli"

Il programma del festival
Gli autori di Chiarelettere al festival

Segui il festival sulla web tv




Pubblicato il 23/4/2010 alle 10.21 nella rubrica Festival Giornalismo Perugia 2010.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web