Blog: http://chiarelettere.ilcannocchiale.it

Premio nazionale per l'impegno civile "Marcello Torre"


La giuria del premio Marcello Torre consegnerà ad Antonella Mascali, autrice di Lotta civile (Chiarelettere, 2009), "un attestato di merito per la vicinanza alla causa della legalità attraverso l'attività di giornalista e scrittrice".

L'11 dicembre saranno trascorsi 29 anni dalla morte, per mano assassina, dell’avvocato Marcello Torre, già sindaco di Pagani e Vice Presidente della Provincia di Salerno.

Come ogni anno, l’Associazione Marcello Torre, in collaborazione con il Circolo Universitario Paganese, ha promosso e organizzato il Premio Nazionale per l’Impegno Civile dedicato proprio alla memoria del sindaco di Pagani, barbaramente assassinato dalla camorra.

Ancora una volta vogliamo sforzarci di fare di questo momento della memoria un momento per avviare, intorno alla figura di Marcello, una riflessione profonda sul valore dell’impegno civile, sulla testimonianza di tante donne e di tanti uomini che hanno lottato, lottano e coraggiosamente vorranno ancora lottare sognando una città “libera e civile”.

Questo era il sogno di Marcello. Un sogno che egli volle affidare a poche righe di una lettera che ancora oggi costituisce per noi il suo testamento umano e spirituale.

Le vittime di camorra rappresentano l’altro Mezzogiorno; un Mezzogiorno civile che si contrappone a quello dell’inciviltà criminale, ancora dominato da un potere che crede di poter disporre della vita di tutti. Noi vogliamo essere i testimoni di un Mezzogiorno “normale”, fatto di persone “normali” che vivono una vita “normale”. Un Mezzogiorno libero, pulito, onesto.

È un messaggio il nostro, che vogliamo indirizzare soprattutto ai giovani. Con loro ci incontreremo e con loro ci confronteremo, grazie anche alla Quinta Edizione del Concorso Scolastico, che già negli scorsi anni ha visto una significativa e sentita partecipazione.

In questi anni, sulle orme di Marcello, abbiamo premiato tanti amici, donne e uomini che hanno testimoniato con la vita il loro impegno civile. Che è quello della lotta a tutte le mafie, ma è anche quello di chi si pone al servizio dell’altro, con il suo lavoro, con il suo tempo, con il suo volontariato. Ecco perché, nell’elenco dei precedenti conferimenti, compaiono i nomi illustri di magistrati, esponenti delle forze dell’ordine, uomini di cultura, giornalisti.

L’edizione 2009 del Premio si terrà il prossimo 11 dicembre presso l’aula magna del Liceo Scientifico “Bartolomeo Mangino” di Pagani.

Vai alla pagina facebook

Pubblicato il 11/12/2009 alle 11.36 nella rubrica Lotta civile.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web