Blog: http://chiarelettere.ilcannocchiale.it

Bertone vara l'operazione trasparenza per la banca vaticana


Si raduna la dirigenza dello Ior: pronte le misure per evitare passaggi dubbi di denaro

Fonte: Il Giornale, 11 settembre 2009

Allo Ior prende il via "l'operazione trasparenza". E prevista per la fine della prossima settimana, probabilmente venerdì, la riunione del direttivo dell'Istituto per le Opere di Religione, chiamato a decidere in che modo applicare le indicazioni della commissione cardinalizia che prima dell'estate aveva chiesto di rendere più trasparenti le modalità operative della banca vaticana.

La crisi ha avuto conseguenze consistenti anche sulle finanze della Santa Sede, che hanno sofferto per alcuni importanti investimenti nei gruppi finanziari americani più colpiti dal tracollo. E' necessario un maggiore coordinamento e soprattutto serve una regia unitaria.

Proprio lo Ior, nei mesi scorsi, è stato bersaglio di non poche critiche in seguito alla pubblicazione del libro di Gianluigi Nuzzi "Vaticano Spa", nel quale, grazie all'archivio dello scomparso monsignor Dardozzi, si documentavano operazioni dubbie e passaggi di denaro poco chiari avvenuti anche dopo l'uscita di scena del vescovo Paul Marcinkus e dunque continuati nella prima metà degli anni '90. Già l'attuale presidente della banca vaticana, il "finanziere bianco" Angelo Caloia, ha cercato di rendere più trasparenti le attività dell'Istituto, scontrandosi con l'operato della vecchia guardia dei collaboratori di Marcinkus. Ma ora, su richiesta di molti cardinali e sotto la guida del Segretario di Stato Tarcisio Bertone, si è deciso di accentuare questa tendenza per evitare nel modo più assoluto che casi come quelli descritti nel libro di Nuzzi possano ripetersi.

Tra qualche giorno si ritroverà dunque attorno a un tavolo tutta la dirigenza dello Ior: oltre a Bertone e ai cardinali Jean-Luis Tauran e Odilo Pedro Scherer ci saranno Caloia insieme al vicepresidente del Consiglio di sovrintendenza Virgil Dechant e a Manuel Sotò Serrano, Robert Studer e Ronaldo Hermann Schmitz. Oltre a loro, ci sarà la direzione della banca vaticana, guidata da Paolo Cipriani. Una delle questioni aperte riguarda la successione dello stesso Caloia, il cui mandato scade nel 2011. La scelta del nuovo presidente dello Ior sarà decisiva nell'applicazione dell'"operazione trasparenza".

Pubblicato il 15/9/2009 alle 18.0 nella rubrica Vaticano SPA rubrica a cura di Gianluigi Nuzzi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web