Blog: http://chiarelettere.ilcannocchiale.it

Vaticano S.p.A. - La gente vuole sapere




La gente vuole sapere. La gente vuole conoscere. A quattro giorni dall’arrivo in libreria, “Vaticano SpA” è già in ristampa. L’occasione è davvero troppo ghiotta: conoscere gli affari finanziari più riservati proprio tramite i documenti della Santa Sede. Una circostanza senza precedenti. Per questo abbiamo deciso con l’editore, settimana dopo settimana, di metterli tutti in rete. Così chiunque, leggendo il libro, può consultarli e farsi un’idea più precisa.

Da oggi trovate tutti gli accrediti, bonifico dopo bonifico, che arrivavano sul conto “Fondazione cardinale Francis Spellman” ovvero il deposito sul quale aveva la firma anche Giulio Andreotti.

PER ACCEDERE AL MATERIALE E' NECESSARIO ISCRIVERSI QUI ED EFFETTUARE IL LOGIN

Documenti inediti (25 maggio 2009)

Tra le varie entrate sul Conto Spellman spicca l’accredito da 2,4 miliardi del barone siciliano Bruno di Belmonte

Bonifici, assegni, versamenti in contanti: agli inizi degli anni ’90 l’attività finanziaria sul Conto Spellman, “firma autorizzata Giulio Andreotti”, era frenetica

A volte, allegandole alle distinte dei versamenti su carta intestata “Palazzo Montecitorio”, qualcuno dava disposizioni per le operazioni bancarie...


Sul Conto Spellman affluivano anche cospicui bonifici dall’estero da parte di anonimi, tramite conti cifrati

Sul Conto Spellman, “firma autorizzata Giulio Andreotti”, risulta un vorticoso giro di denaro in lire italiane ma anche in franchi e dollari per miliardi, con depositi/ritiri in contanti


Indice dei documenti

Pubblicato il 25/5/2009 alle 9.32 nella rubrica Vaticano SPA rubrica a cura di Gianluigi Nuzzi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web