Blog: http://chiarelettere.ilcannocchiale.it

Chi ha conquistato Roma


Pubblichiamo i profili di Gianni Alemanno - neosindaco di Roma - e Renato Schifani, appena eletto presidente del Senato, tratti da Se li conosci li eviti, l'ultimo libro di Peter Gomez e Marco Travaglio.

Alemanno Gianni (An)
Anagrafe Nato a Bari il 3 marzo 1958.
Curriculum Laurea in Ingegneria ambientale; giornalista pubblicista; prima nel Fronte della Gioventù, poi nel Msi, poi in An, corrente «destra sociale»; ex consigliere regionale nel Lazio, ministro delle Risorse Agricole nel governo Berlusconi-2bis; 4 legislature (1994, 1996, 2001, 2006).
Soprannome Lupomanno.
Segni particolari Genero di Pino Rauti, fondatore di Ordine
Nuovo, di cui ha sposato la figlia Isabella; i due si sono separati,
poi sono tornati insieme. In contrasto col suo partito, nel 2006 -
ancora indagato per l’affare Parmalat - ha votato sì all’indulto. Un «caso di coscienza».
Fedina penale Fascista della prima ora, negli anni Ottanta viene arrestato tre volte per le sue intemperanze come segretario nazionale del Fronte della Gioventù. La prima il 20 novembre 1981, a Roma, con l’accusa di aver partecipato con quattro camerati all’aggressione di uno studente di ventitré anni: un pestaggio con tanto di spranghe di ferro, costato al giovane il ricovero per dieci giorni in ospedale...
Leggi tutto

Schifani Renato Giuseppe (FI)
Anagrafe Nato a Palermo l’11 maggio 1950.
Curriculum Laurea in Giurisprudenza; avvocato; dal 2001 capogruppo di FI al senato; 3 legislature (1996, 2001, 2006).
Soprannome Fronte del Riporto.
Segni particolari Porta il suo nome, e quello del senatore dell’Ulivo Antonio Maccanico, la legge approvata nel giugno del 2003 per bloccare i processi in corso contro Silvio Berlusconi: il lodo Maccanico-Schifani con la scusa di rendere immuni le «cinque alte cariche dello Stato» (anche se le altre quattro non avevano processi in corso). La norma è stata però dichiarata incostituzionale dalla consulta il 13 gennaio 2004. L’ex ministro della Giustizia, il palermitano Filippo Mancuso, ha definito Schifani «il principe del Foro del recupero crediti», anche se Schifani risulta più che altro essere stao in passato un avvocato esperto di questioni urbanistiche...
Leggi tutto

Vai alla scheda del libro

Pubblicato il 30/4/2008 alle 12.8 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web