.
Annunci online

abbonamento
commenti

 
adesso bastadi Michele Smargiassi, La Repubblica, 2 agosto 2010

«Come dici?». Lo sciabordìo dello Ionio disturba la comunicazione. «Davvero? Ma è una bella notizia! La rivoluzione si sta allargando!». Simone Perotti, il Lenin dei downshifters, incrocia al largo di Zacinto, nel mare felice della sua nuova vita
“scalata”.
Gli racconto di Alex Schwazer, il marciatore olimpico
di Vipiteno che d’improvviso s’è stancato, che venerdì scorso
ha lasciato a metà una gara forse non più difficile di altre, folgorato a soli 26 anni dall’insensatezza della sua carriera, e ha
deciso di mollare tutto: «È finita, non mi importa più nulla».
«Sono con lui, ha trovato il coraggio che a tanti manca», lo benedice da lontano Perotti, ex brillante manager, ora vagabondo dei mari sulle barche degli altri, skipper, postino di velieri, all’occorrenza anche pulitore di scafi «a 90 euro per barca», pur di tener fede a quell’"Adesso basta" pronunciato qualche anno fa, e diventato il titolo del suo fortunatissimo libro, biografia e manuale per ammutinati dalla schiavitù della carriera, del posto fisso, del successo.
Ha venduto 45mila copie, ha ricevuto migliaia di email sospirose «vorrei fare come lei ma non ci riesco », è diventato il guru della fuga all’ingiù, dello “scalare la marcia”, dell’addio al dover- essere sociale.

Prima di lui all’estero, dopo di lui in Italia si moltiplicano i volumi di storie e consigli per chi prova a fare il gran rifiuto, a mollare, a scendere dal mondo in corsa, a trasformarsi da criceto in gabbia in tartaruga felice. Avidi di trend, i giornali ne hanno fatto man bassa. Ma il vangelo della rinuncia è antico, forse eterno, ha una mitologia, un’agiografia, un’ideologia, una storia, una letteratura e perfino un’iconografia. «Non aspettò né fece parole; ma immediatamente, depose tutti i vestiti e li restituì al padre»: questo downshifter del 1206 che abbandona una ricchezza borghese e una promettente carriera militare lo si ammira da otto secoli nel quinto affresco della basilica di Assisi, si chiamava Francesco. Ma dal Siddharta a Diogene a Celestino V, il papa del “gran rifiuto”, l’archetipo si presenta in mille varianti mitiche e storiche fino ai secoli nostri, sempre rinnovato,
costantemente reincarnato in mille avatar diversi. L’autarchia ribelle di Gandhi, l’utopia populista
di Tolstoj (le cui ultima parole si dice furono: «Svignarsela! Bisogna svignarsela!»), l’esilio
filantropico di Schweitzer, la regressione naturalista di Thoreau (nel cui giorno di compleanno
scatta ogni anno dal 1995, nei paesi anglosassoni, la Downshifting Week) esercitarono
sui rispettivi contemporanei un’influenza ben più radicale, mi perdonerà Perotti, della pubblicistica di oggi.

Perché, a ben vedere, non si trovano le prove che questo diffuso desiderio di simple living, di staccare la connessione con gli obblighi e i doveri, di “scalare marcia” (questa è la traduzione di downshifting) abbia prodotto una pratica di massa dell’abbandono del lavoro e della routine sociale. Una ricerca ci informa che il profilo del downshifter è: prevalentemente maschio, tra i 25 e i 34 anni, quasi sempre laureato, professionista, agiato, residente al Nord. Ma non fornisce cifre assolute. Una stima ipotizza che nel mondo sarebbero 16 milioni i «disponibili» a scenderedistatus,
mapoilofanno o restano sognatori frustrati? E l’auto-declassamento cosa implica davvero, quale grado di sacrificio? Sono sicuramente molto praticati i compromessi, le vie di mezzo, i palliativi. Il lavoro part time, l’anno sabbatico, il nomadismo lavorativo, l’emigrazione all’estero, l’esperienza più o meno temporanea di volontariato in una Ong nel Terzo Mondo.

Il downshifting integrale sembra invece più una suggestione consolatoria di massa che una pratica di massa. «È la risposta apparentemente unica a domande molto diverse tra loro»: Stefano
Bolognini, psicanalista junghiano e presidente della Società psicoanalitica italiana, avrebbe molti
casi da raccontare se non fosse un serio custode della privacy dei suoi pazienti. «Alcune rinunce a
un’affermata carriera sono riconducibili a quella che in gergo chiamiamo “ferita nascisistica”. Come
Foreman, che demolito da Cassius Clay si fece predicatore religioso per sopportare la sua caduta
dal cielo della boxe. Più spesso, però, è la sensazione di aver raggiunto il proprio limite, di non
poter andare oltre. Paura di fallire la prossima prova, di deludere aspettative e contraddire la propria immagine di successo. Come se si dicessero: finora m’è andata bene, ma la prossima volta potrei fallire, non sopporto questa suspense,allora mi butto da solo”».
Sulla fuga nell’ombra di Salinger, lo scrittore, abbiamo solo ipotesi,ma fra questa la noia di reggere
il ruolo e la sovraesposizione da celebrità è credibile. Il peso della commedia umana è una spinta
più forte del desiderio utopico di una «vita piena». Delle storie raccolte da Roberto d’Incau e Rosa
Tessain «Quasiquasimilicenzio», diverse corrispondono a questo profilo.

Laura, 39 anni, account di una società di pubblicità, comincia a sognare il gran rifiuto quando
la sua carriera si blocca e vede colleghi che la scavalcano. Agnese, 42 anni, molla il contratto stabile da giornalista quando ritiene di aver smentito a sufficienza la disistima di suo padre: «Al massimo farai la segretaria…». Si lascia per lasciare, prima che per trovare; lo stesso Schwazer, del resto, con lucidità ha ammesso: «Bisogna aver voglia di spaccare il mondo e io non ce l’ho più».
Lo sport, calco della società competitiva, offre esempi trasparenti. Per un Rocky Marciano che
si ritira in tempo per consegnarsi alla storia come icona dell’invincibile, c’è un Platini che smonta in
piena corsa a 32 anni; così come si conoscono pentimenti, i ritorni più o meno felici: Schumacher,
Borg, Mohamed Ali.

Casi esemplari nutrono il mito della rinuncia, ma sono quasi sempre storie difficilmente imitabili e imitate. L’eroe moderno degli aspiranti o immaginari «controscalatori» è Robert B. Reich, il ministro di Clinton che lasciò uno stipendio da urlo per dedicarsi ai figli adolescenti, ma nel Pantheon ci sono anche il miliardario russo post comunista German Sterligov finito a vivere in una izba senza corrente elettrica predicando il baratto, e Hugh Sawyer alias «Ditch Monkey», il funzionario di Sotheby’s che torna a dormire in un fosso nei boschi di Oxford.

Estremismo ecologista, filosofico, etico: sono sempre piaciute alla gente le storie degli eremiti,
ma solo nei momenti più convulsi della storia i movimenti ascetico-rinunciatari ebbero un certo seguito: vegani o figli dei fiori, epicurei o slow life, neoruralisti, pellegrini in India o rifugiati in sanatorio stile Montagna incantata, ogni generazione ha avuto i suoi tiramigiù.
Del resto, una disomologazione di massa è tecnicamente difficile da immaginare. L’imprenditore
indiano che finanziò i satyagraha del Mahatma Gandhi sapeva bene «quanto mi costa la sua povertà». Per quanto sobrio e anticonsumista, il downshifter si serve comunque di merci che qualche “schiavo del sistema” dovrà pur rimanere a produrre.

Perotti mi risponde a un tecnologico cellulare, e il suo libro di successo è il prodotto di un’industria sostenuta da carriere come quella che lui ha abbandonato. Una scelta snob, accessibile a pochi, è l’accusa che si sente rivolgere più spesso, «da un dieci per cento di persone che invidiano il coraggio di chi ce l’ha fatta», reagisce lui, «e hanno paura di imitarlo». Ma poi riconosce che per “scalare la marcia” bisogna partire dalle marce alte, e se la rinuncia è difficilissima per i ricchi «che hanno troppo da perdere» è però accessibile soprattutto agli “abbienti” con paracadute economico, mentre è ardua per chi ha figli. Il downshifting è un’opportunità per yuppie pentiti. Chi rinuncia in partenza a ingranare la marcia, i cosiddetti neet (né lavoro né studio), stimati addirittura in due milioni in Italia, non appaiono coraggiosi a nessuno.

C’è, al fondo, un superomismo della “libertà di scelta”, una mistica del “cambiamento” condito da vago disprezzo per la “mediocrità” di chi non molla, che supera la sfera razionale. Del resto, i manuali sull’argomento hanno lo stile di certe ricette new age sulla ricerca della realizzazione
interiore, dell’armonia universale eccetera. «Aspirazioni legittime, purché siano consapevoli
che nessuno può rinunciare con letizia a una parte di sé», insiste Bolognini, «e se s’illude che sia solo un guadagno pagherà un prezzo duro».

 

sfoglia luglio        settembre

 

VIDEO

Sottoscrivi via email gli aggiornamenti di questo blog

Feed RSS di questo blog  RSS 2.0

CONTATTI
info@chiarelettere.it
Tel. +39.02.00649632
Via Melzi d'Eril 44
20145 Milano


Chiarelettere è promossa da
Pro Libro Service s.r.l. info@prolibroservice.it
e distribuita da Messaggerie



I LIBRI DI CHIARELETTERE

Metastasi
Sangue, soldi e politica tra Nord e Sud.
La nuova 'ndrangheta nella confessione di un pentito
di Gianluigi Nuzzi con Claudio Antonelli
Collana: Principio attivo
Pp 208 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Gaber. L'illogica utopia
Autobiografia per parole e immagini
a cura di Guido Harari
con la collaborazione della Fondazione Giorgio Gaber
Pp 320 - euro 59
La scheda
Vai alla rubrica


Ai confini del mondo
Il viaggio, le inchieste, la vita di un reporter non comune.
Un libro di Giorgio Fornoni.
Un film di Gianandrea Tintori
Collana Dvd+libro
Pp 176, durata film: 60 minuti
euro 18,60 €
La scheda
Vai alla rubrica


La lobby di Dio
Fede, affari e politica. La prima inchiesta su Comunione e Liberazione e la Compagnia delle Opere
di Ferruccio Pinotti
con la collaborazione di Giovanni Viafora
Collana Principio attivo
Pp. 480 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


1994
L'anno che ha cambiato l'Italia. Dal Caso Moby Prince agli omicidi di Mauro Rostagno e Ilaria Alpi.
Una storia mai raccontata.
di Luigi Grimaldi e Luciano Scalettari
Collana Principio attivo
pp. 480 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Nel paese dei Moratti
Sarroch-Italia: una storia ordinaria di capitalismo coloniale
di Giorgio Meletti
Collana Principio attivo 
pp. 256 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'Italia in Presadiretta
Viaggio nel paese abbandonato dalla politica
di Riccardo Iacona
Collana Reverse
pp. 192 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Di testa nostra
di Andrea Camilleri e Saverio Lodato
Collana Reverse
pp. 224 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'agenda nera
di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza.
Collana Reverse
pp.464 - euro 15
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La colata
di Ferruccio Sansa, Andrea Garibaldi, Antonio Massari,
Marco Preve, Giuseppe Salvaggiulo
Collana: Principio Attivo
Pp. 544 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Intrigo internazionale
di Giovanni Fasanella e Rosario Priore
Collana Principio Attivo
Pagine 208 - euro 14,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica

assaltoalpm
Assalto al Pm
di Luigi de Magistris
Collana Reverse
Pagine 336 - euro 14
La scheda del libro
Vai alla rubrica

dopod il ui il diluvio
Dopo di Lui il diluvio
di Oliviero Beha
Collana Reverse
Pagine 256 - euro 14,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica

senz'anima
Senz'anima
di Massimo Fini
Collana Reverse
Pagine 496 - euro 15
La scheda del libro
Vai alla rubrica

pane e bugie
Pane e bugie
di Dario Bressanini
Collana Reverse
Pagine 320 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Controcanto
di Marco Revelli
Collana Reverse
euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Grazie

di Riccardo Staglianò
Collana Principio Attivo
Pagine 240 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il partito dell'amore
di Mario Portanova
Collana: Reverse
Pagine 256 - euro 12
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Ad personam
di Marco Travaglio
Collana Reverse
Pagine 608 - euro 16,90
La scheda del libro
Vai alla rubrica


I dieci giorni che sconvolgeranno il mondo
di Alain Minc
Traduzione di Valentina Abaterusso
Collana Reverse
Pagine 128 - euro 12
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il patto
di Nicola Biondo e Sigfrido Ranucci
Collana Principio Attivo
Pagine: 338 - euro 16,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La strada di Levi
di Davide Ferrario, Marco Belpoliti, Andrea Cortellessa
Collana DVD + libro
Euro 24
La scheda
Vai alla rubrica


Giorgio Perlasca
di Dalbert Hallenstein e Carlotta Zavattiero
Pagine: 220 - euro 14
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Tourbook - Fabrizio De André 1975/98
di Fondazione Fabrizio De André onlus
a cura di Elena Valdini
Pagine: 484 - euro 59,00
La scheda del libro


Dentro l'Opus Dei
di Emanuela Provera
Collana: reverse
Pagine: 216 - euro 4,00
La scheda del libro


Fuori orario
di Claudio Gatti
Collana: principioattivo
Pagine: 241 - euro 15,00
La scheda del libro


Adesso basta
di Simone Perotti
Collana: reverse
Pagine: 195 - euro 14,00
La scheda del libro


La cura
di Michele Ainis
Collana: reverse
Pagine: 183 - euro 14,00
La scheda del libro


Agenda voglioscendere 2010
dal blog di Corrias, Gomez e Travaglio
a cura di Roberto Corradi
Prezzo: euro 12,90
La scheda


Il regalo di Berlusconi
di Peter Gomez e Antonella Mascali
Collana: principioattivo
Pagine: 339 - 15,00 euro
La scheda del libro


Presunto colpevole
di Luca Steffenoni
Collana: reverse
Pagine: 272 - 14,00 euro
La scheda del libro


Papi
di Marco Lillo, Peter Gomez e Marco Travaglio
Collana: reverse
Pagine: 331 - 15,00 euro
La scheda del libro


Un inverno italiano
di Andrea Camilleri e Saverio Lodato
Collana: reverse
Pagine: 336 - euro 14,60
La scheda del libro


Miss Little China
di Riccardo Cremona e Vincenzo De Cecco (DVD)
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò (libro)
Collana: libro+DVD
Pagine: 77 - euro 19,60
La scheda del libro


Processo agli economisti
di Roberto Petrini
Collana: reverse
Pagine: 170 - euro 13,60
La scheda del libro


Vaticano S.p.A.
di Gianluigi Nuzzi
Collana: principioattivo
La scheda del libro
La rubrica dell'autore


Italia Anno Zero
di Beatrice Borromeo, Marco Travaglio e Vauro
Collana: reverse
La scheda del libro


I nuovi mostri
di Oliviero Beha
Collana: reverse
Pagine: 281 - 13,60 euro
La scheda del libro


La morsa
di Loretta Napoleoni
Collana: reverse
Pagine 186 - 13,60 euro
La scheda del libro


L'Anello della Repubblica
di Stefania Limiti
Collana: principioattivo
Pagine 337 - 16 euro
La scheda del libro


Giovani e belli
di Concetto Vecchio
Collana: principioattivo
Pagine 193 - 14 euro
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il Sol dell'Avvenire
di Giovanni Fasanella e Gianfranco Pannone
Pagine: 127
Durata DVD: 77 minuti
Prezzo: euro 19,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica
Il gruppo su facebook


Passione reporter
di Daniele Biacchessi
Prefazione di Ferruccio De Bortoli
Collana: reverse
Pagine: 230 - euro 12,60
La scheda del libro
Il Teatro Narrativo Civile


Lotta civile
di Antonella Mascali
Collana: reverse
Pagine: 305 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Profondo nero
di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza
Collana: principioattivo
Pagine: 295 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La questione immorale
di Bruno Tinti
Collana: reverse
Pagine: 205 - euro 13,60
La scheda del libro
Il blog di Bruno Tinti


Io sono il mercato
di Luca Rastello
Collana: reverse
Pagine: 176 - 12,00 euro
La scheda del libro


Un paese di baroni
di Davide Carlucci e Antonio Castaldo
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il suono e l'inchiostro
A cura del Centro Studi Fabrizio De André
Prezzo: euro 15,00
Collana: reverse
La scheda del libro


La Finanziaria siamo noi
di Stefano Lepri
Prezzo: euro 13,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro


Strage continua
di Elena Valdini
Prefazione di Massimo Cirri e Filippo Solibello
Prezzo: euro 12,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


ALZA LA TESTA!
di Piero Ricca
con Franz Baraggino, Diego Fabricio, Elia Mariano
Prefazione di Marco Travaglio
Prezzo libro + DVD: euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Un nuovo contratto per tutti
di Tito Boeri e Pietro Garibaldi
Prezzo: euro 10,00
Collana: reverse
La scheda del libro


Evaporati in una nuvola rock
a cura di Guido Harari e Franz Di Cioccio
Prezzo: euro 37,00
La scheda del libro


La paga dei padroni
di Gianni Dragoni e Giorgio Meletti
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Bavaglio
di Marco Lillo, Peter Gomez e Marco Travaglio
Introduzione di Pino Corrias
Prezzo: euro 12,00
Collana: principioattivo
La scheda del libro


I cinesi non muoiono mai
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il partito del cemento
di Marco Preve e Ferruccio Sansa
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il ritorno del principe
di Saverio Lodato e Roberto Scarpinato
Prezzo: euro 15,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Non chiamarmi zingaro
di Pino Petruzzelli
Prezzo: euro 12,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'attentato
di Andrea Casalegno
Prezzo: euro 12
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Voglia di cambiare
di Salvatore Giannella
Prezzo: euro 13,40
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Se li conosci li eviti
di Peter Gomez e Maco Travaglio
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Viaggio nel silenzio
di Vania Gaito
Collana: reverse
La scheda del libro
Il blog dell'autrice

Doveva morire
di Ferdinando Imposimato e Sandro Provvisionato
Prezzo: 15,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Nostra eccellenza
di Massimo Cirri e Filippo Solibello
Prezzo: 12,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica
La giornata del risparmio energetico

 
Sparlamento. Vita e opere dei politici italiani
di Carmelo Lopapa
Prefazione di Dario Fo e Franca Rame
Prezzo: 14,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



La Repubblica del ricatto

di Sandro Orlando
Prefazione di Furio Colombo
Prezzo: 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica









Mani sporche
di Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Travaglio
Prezzo: 19,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica
Ascolta l'incipit
 
 


 



Sante ragioni
Autori: Carla Castellacci, Telmo Pievani
Prezzo: 13,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



A piedi
Autori: Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro
Prezzo: euro 13,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



Il giorno in cui la Francia è fallita
Autori: Philippe Jaffré, Philippe Ries
Prefazione di Francesco Giavazzi
La scheda del libro
Vai alla rubrica

Capitalismo di rapina
Autori: Paolo Biondani, Mario Gerevini, Vittorio Malagutti
Collana principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica



Toghe rotte
A cura di Bruno Tinti
Prefazione di Marco Travaglio
La scheda del libro

Vai alla rubrica

Ascolta l'incipit

Il blog dell'autore



Siamo Italiani
A cura di David Bidussa
Collana: reverse
Prezzo: 10 euro
La scheda del libro

Vai alla rubrica



L'Agenda Rossa di Paolo Borsellino
Autori Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza
Prezzo: 12 euro
Prefazione di Marco Travaglio
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il Paese della Vergogna
di Daniele Biacchessi
Prezzo 9,50
Prefazione di Franco Giustolisi
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Italiopoli
di Oliviero Beha
Prezzo: 13,60
Prefazione di Beppe Grillo
La scheda del libro
Il blog dell'autore