Commenti

commenti su chiarelettere

post: Vaticano S.p.A. - L'archivio segreto online

Si apre per la prima volta sul web e nella storia del Vaticano l’archivio di un monsignore. Dalle mura leonine filtrano migliaia e migliaia di documenti sugli affari finanziari dell’Istituto opere di religione, la banca della Santa Sede, l’impenetrabile Ior che ogni anno offre i suoi utili alla gestione diretta del Santo Padre. Lettere, relazioni, bilanci, verbali, note contabili, bonifici, missive tra le più alte autorità d’Oltretevere su come il denaro, “sterco del demonio”, sia talvolta gestito in modo spregiudicato da prelati, presuli e cardinali . Ovvero, oltre 4 mila documenti che costituiscono l’archivio di un testimone privilegiato: monsignor Renato Dardozzi , parmense nato nel 1922, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e, soprattutto, per vent’anni uno ... continua



commenti



Il caso Padre Pio, Casa Sollievo della Sofferenza, a San Giovanni Rotondo, è emblematico! padre io, uomo scomodissimo per i loschi affari dei nomi fatti dal libro in questione!


Sto leggendo "Poteri forti" di Ferruccio Pinotti sulla morte di Calvi e lo scandalo del Banco Ambrosiano. E già qui la Chiesa con lo Ior non ne esce bene! Con "Vaticano S.p.A."(come si potrebbe definire meglio....)credo si entri nel dettaglio e nello sgomento........Coloro che si sono imbattuti in questa realtà o sono morti (vedi Calvi)o sono stati fermati nelle inchieste (vedi Di Pietro)o sono sopravvissuti (vedi Andreotti)........



libro bellissimo (me lo sono finito in 3 serate...) e sconcertante. L'italietta è proprio la culla dell'ipocrisia. questi vanno a messa a San Pietro, poi uscendo passano a versare i contanti delle tangenti alla banca del Papa... ma ci rendiamo conto???


Gli ipocriti sono coloro che non vedono il bene che la Chiesa fa, ma solo il marcio di alcuni mortali uomini.

Chi è senza peccato, scagli la prima pietra!

Troppo comodo incassare soldi vendendo questo "intrigante" libro "triller" scandali e sotterfugi..mmm...

Non si fa altro che fare questa proporzione
1 mafioso diventa pentito = la mafia è una cosa giusta!
1 cristiano commette un errore = la Chiesa è orribile..falsa..etc

MA CHI SI VERGOGNA DEGLI ERRORI? GIOVANNI PAOLO II è stato l'unico uomo di pubblica rilevanza a chiedere perdono per gli errori commessi!!!

Chi conoscete tra gli atei o anti-clericali che hanno fatto lo stesso? Ah già...non commettono errori...loro.

Chiudiamo i centri di assistenza, recupero tossici, tutto..e non sto facendo retorica, sapete benissimo che i cristiani sono la maggioranza nel Mondo che si occupa per Amore di Gesù del prossimo, su...chi sono i veri ipocriti che non vogliono vedere?!



#4 dave
Dave non facciamo di tutta l'erba un fascio ok?nessuno sta dicendo che tutti i cristiani sono dei falsi e degli ipocriti, semplicemente io credo che con questo libro si voglia sostenere che ci sono molte persone della chiesa che utilizzano la fede solo per arricchirsi e fare soldi e in questo modo fanno marcire tutto ciò che di buono la chiesa dovrebbe rappresentare. vediamo la chiesa come un'enorme famiglia e si sa anche le migliori famiglie hanno i loro problemi, ma una buona famiglia si distingue perchè riesce a ritar fuori questi problemi e affrontarli invece di nasconderli e fare finta che non ci siano penso che sia questo l'atteggiamento della chiesa e dovrebbe cercare di cambiarlo non fare finta di niente



dave sparati



e leggiti "perchè non sono cristiano" di Bertrand Russel



Dave, stai scherzando spero? Da Cristiano convinto ho visto che nelle chiese (la maggior parte) che siano cattoliche, ortodosse, avventiste, etc. non c'è molta differenza, il marcio c'è eccome, ma spesso è la routine..Qui non parliamo più allora di errare, ma di perseverare..E nel momento in cui l'errore non è occasionale e/o accidentale ma diventa un evento quotidiano anzi spesso è qualcosa di voluto e consapevole, che viene per di più nascosto per non destare scalpori e scandalo, di cosa stiamo parlando? Tu identifichi la chiesa come qualcosa di intangibile, di etereo, di perfetto, ma la chiesa altro non è che il gruppo di persone da cui è composta, non conta l'istituzione in sé, non contano i luoghi (sacri?Blasfemia pura) non conta nulla se non da chi è composta ed una chiesa composta da uomini corrotti, assetati di denaro e potere è una chiesa corrotta, assetata di denaro e potere, punto!Continuare a nascondersi dietro un dito, dietro al "chi è senza peccato scagli la prima pietra" o al "la chiesa è fatta di uomini, e gli uomini sbagliano" è a dir poco ridicolo per non dire vergognoso. L'equazione "1 mafioso diventa pentito = la mafia è una cosa giusta!" te la sei sognata,mai nessuno che abbia del buon senso ha pensato a qualcosa del genere, ed ancor più erroneo è l'associare il Cristianesimo alla chiesa, che non centrano nulla l'un con l'altro..Il Cristianesimo, e l'esser Cristiani, è ben altra cosa ed ho molta stima di Russel ma evidentemente anche lui vedeva solo lo pseudocristianesimo dettato dalle gerarchie ecclesiastiche e non è riuscito a concepire la grandezza del vero Cristianesimo.
www.radicalidisinistra.it


Scusate ma mi irrito sempre dalla superficialita' di certi commenti che sto leggendo... Ho comperato il libro Vaticano S.p.A. e lo sto leggendo con interesse (anche se noto che e' anche intriso di interpretazione dei documenti/fatti riportati, e come sapete le interpretazioni possono essere fallaci, anche se in buona fede), dopo aver letto anche un altro libro su Calvi e la morte sospetta di Giovanni Paolo I. Sono un Cristiano cattolico convinto ma assai eclettico e aperto di vedute, e sono il primo ad arrabbiarmi dal profondo con la gerarchia ecclesiastica (perfino Gesu' ha perso le staffe davanti ai mercanti del tempio, nulla di nuovo sotto il sole). Ma che da questo,ovvero dalla corruzione di molti uomini nella gerarchia ecclesiastica, si tragga la illogica conclusione che pressoche' TUTTA la gerarchia e' corrotta, questo non lo accetto. La realta', qualsiasi realta', e' assai complessa, e non si possono trincerare giudizi a priori senza avere approfondito TUTTE le sfaccettature. Detto questo concordo pienamente che e' ora che la gerarchia ecclesiastica (non si confonda essa con la chiesa, che e' l'assemblea dei credenti, laici e relgiosi che siano)la smetta di nascondere informazioni, di immischiarsi in politica e di avere paura, lo dico da cattolico convinto. Madre Teresa di Calcutta e' stata a suo tempo convocata nel consiglio di amministrazione delle varie fondazioni che erano proliferate nel mondo a suo nome e, quando si e' accorta che stavano divenendo "aziende", ovvero i soldi giravano come trottole, ha chiesto di smontare tutta l'infrastruttura, perche' e' Dio che deve governare, non i soldi. Termino pero' dicendo che i soldi, PULITI,sono necessari. Provate voi a dare da mangiare, una casa, delle cure, ai bisognosi senza avere un soldo. Il denaro e' necessario, anche per la religione, ma non ci si deve attaccare ad esso.In un mondo perfetto non dovrebbero esistere gerarchie religiose e nemmeno laiche, ma ricordiamoci che non siamo tutti Santi, e quindi ab


# 10    commento di   gianluigi nuzzi - utente certificato  lasciato il 18/6/2009 alle 20:18

Caro Alchimista,
non trovo che il mio libro sia "intriso" di alcunché anzi, l'archivio Dardozzi consente di percorrere i corridoi dei Sacri Palazzi, entrare nelle stanze e ottenere un flusso di informazioni senza precedenti....anche perchè come mi sembra ormai chiaro questo non è un libro che si può soffocare tacciandolo di anticlericalismo o di tese preconcette....fondazioni come "lotta alla leucemia" o "bimbi poveri" che servivano per fini opachi sono tesi dei vertici dello Ior e non del sottoscritto....






commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti