.
Annunci online

abbonamento

Caro Bruno,
ecco la seconda risposta (ma ce ne vorrebbero molte altre) al tuo messaggio.

A proposito di denaro buttato al vento e di degrado giudiziario, il tuo intervento mi ha portato alla mente un processo che ho chiuso (con sentenza – purtroppo  –  di prescrizione) proprio quest’anno. Non è facile condensare nelle poche righe di un post una vicenda che costituisce, da sola, un significativo capitoletto di storia giudiziaria, ma ci proverò.

Si tratta di un procedimento a carico di un custodie giudiziario del nostro Tribunale e di tre carrozzieri che lavoravano (di fatto) alle sue dipendenze, per numerosi delitti di ricettazione di autotreni ed autoarticolati, rubati nelle più svariate zone d’Italia e prontamente da lui “ripuliti“ con le solite targhe di mezzi demoliti, rottamati, incidentati e contestuale alterazione del numero di telaio (mediante abrasione, sostituzione, reincollaggio e via discorrendo, insomma con i metodi di routine)
.
In realtà, bene avrebbe fatto il Pubblico Ministero a contestare il delitto di riciclaggio, ma penso che abbia deliberatamente scelto di contestare la semplice ricettazione, proprio per evitare di mandarlo davanti al Tribunale in composizione collegiale, che attualmente è affondato in una via senza ritorno a causa dell’insensata sentenza “IANNASSO ED ALTRO“ (si chiama così dal nome dei ricorrenti) della Corte di Cassazione.

Quella – per capirci  –  che dice che quando muta anche uno solo dei componenti del collegio il processo si deve rifare tutto quanto da capo (rif.:  sentenza n. 2 del 1999 delle Sezioni Unite Penali).
Oppure, più realisticamente, è stato contestato il delitto di ricettazione perché il P.M. ha delegato a qualche carabiniere in forze al suo ufficio la redazione dei capi d’imputazione relativi ai processi che – almeno ad una valutazione superficiale – sembrano di competenza del Tribunale in composizione monocratica, perché lui non ce la fa a seguire le vagonate di fascicoli che ogni giorno gli vengono riversate in ufficio e si fa aiutare (di fatto, senza dirlo a nessuno, che poi tanto lo sanno tutti che la cosa funziona così) dai componenti della Polizia Giudiziaria al suo servizio.

La cosa più sorprendente che ho scoperto nel corso di questo processo è che questo signore – al quale io stessa, così come tutti gli altri colleghi del Tribunale, ho molte volte liquidato il compenso per la custodia dei numerosi automezzi sottoposti a sequestro penale – era stato già raggiunto da molte condanne per reati anche molto gravi ed aveva ancora parecchi processi pendenti a suo carico.
In particolare, aveva già subito due condanne definitive per trasporti abusivi, due per bancarotta fraudolenta, una per violazione delle norme sui rifiuti (riferita ad un’area destinata alla demolizione di autovetture, che a Roma è indicata brevemente  come “sfascio “) ed infine una per sequestro di persona e lesione personale in concorso, che non mi pare proprio un peccato veniale come un divieto di sosta!

Ti lascio poi immaginare la fatica che ho dovuto fare per istruire questo processo che, tra l’altro, è arrivato davanti a me per la prima volta a distanza di sei anni dai fatti. Ho dovuto sentire tutti i derubati, che erano camionisti provenienti da tutte le parti d’Italia e che spesso ho dovuto far venire con la forza, accompagnati dai Carabinieri, perché per loro venire a Roma a rendere testimonianza significava perdere un giorno di lavoro (e li capisco bene, poveracci!).
Ma mi dovevano pur spiegare come avevano fatto a riconoscere come proprie le motrici ridipinte con i colori dell’azienda del mio imputato (chiaramente per quello che concerne i c.d. “gusci“, cioè le parti accessorie dell’ autotreno, beh … quelli erano stati definitivamente cambiati: betoniere trasformate in carri frigoriferi, bisarche modificate, e via discorrendo… ).

Poi c’è stato il problema delle deposizioni degli appartenenti alle Forze dell’Ordine: il carabiniere (o il vigile urbano o il poliziotto, va’ a sapere) a cui il collega P.M. aveva delegato la redazione del capo d’imputazione aveva indicato in lista testi due o tre poliziotti a casaccio: nessuno di essi aveva coordinato le indagini, né sapeva dirmi molto sugli accertamenti effettuati sulle motrici.
Ho impiegato quasi due anni prima d’individuare, a colpi di art. 507 c.p.p. (e cioè azionando il potere di ricerca della prova in corso d’istruttoria che è concesso, in via eccezionale, al Giudice del dibattimento) i due poliziotti che avevano una conoscenza completa della vicenda.

Eh sì, perché il dibattimento ha una struttura pesante, non ha l'agilità (almeno teorica) d’un ufficio di Procura: io dispongo la citazione del teste Tizio e la metto a carico di una delle parti, ma per sentirlo nel contraddittorio delle parti devo rinviare a udienza fissa e, quando tutto va bene, non potrò fissarla prima di otto o nove mesi e così passano due anni come niente, anche perché – spesso – la prima citazione va a vuoto.

Non basta: gli imputati erano tre, ma i difensori erano sei (ogni imputato ha diritto ad avere fino a due difensori) e tutti, periodicamente, hanno avuto qualche (reale o presunto) malanno o qualche impegno professionale, per cui ho dovuto rinviare “per legittimo impedimento del difensore per ragioni di salute o per ragioni professionali“.
Infine, com’è noto, sono orami tre anni che i tribunali si bloccano per gli scioperi a raffica degli avvocati (ma se si parla con gli avvocati non si deve dire che “scioperano“: è una parola che li offende, suona tanto di metalmeccanico; si deve dire che si “astengono“, che poi non cambia nulla, ma fa più chic, più libero-professionista).

Nel frattempo, è entrata in vigore la legge 7 dicembre 2005, n. 251, (c.d. “ex  Cirielli“) che ha accorciato il termine di prescrizione massima del delitto di ricettazione da quindici a dieci anni, ma siccome il dibattimento del mio processo era già stato dichiarato aperto da un bel pezzo prima dell’entrata in vigore di questa normativa demenziale, contavo di poter riuscire a chiudere prima che si prescrivesse.
Nulla da fare.

Dopo un po’ (giustamente) la Corte Costituzionale, con sentenza n. 393 del 23 novembre 2006, ha dichiarato incostituzionale la norma transitoria che escludeva dal regime di prescrizione più favorevole al reo i processi di primo grado per i quali era stato già dichiarato aperto il dibattimento. Insomma, per farla breve, ho dovuto applicare la prescrizione decennale a tutte le ricettazioni contestate a questo bandito che, grazie alla legge “ex  Cirielli“, e poi anche grazie alla legge Gozzini (quella che dice come va scontata la pena: a casa propria) e soprattutto grazie all’odierno codice di rito penale, non solo se ne va allegramente a spasso senza aver scontato un giorno di galera, ma fa pure lauti affari con lo Stato che gli paga un bel deposito giudiziario assai esteso, tant’è che s’è potuto permettere uno degli avvocati più quotati del nostro foro.

E la sai l’ultima?
Stamattina (giuro!) m’è arrivata una decina di sue istanze di liquidazione per il compenso a lui dovuto per aver tenuto in custodia vari autoveicoli di provenienza furtiva relativi a diversi procedimenti penali da me definiti!

Insomma – mi par di capire – lo Stato gli paga un compenso e lo premia non perché rende un servizio, ma perché … riesce (benemerito!) a vincere la tentazione di rivendersi sottobanco tutti gli autoveicoli che gli affida in custodia. Tanto lo Stato poi gli lascia la demolizione e lui si trattiene il telaio delle macchine demolite per ripulire le auto rubate che gli consegnano i poveri ladruncoli che si assumono tutto il rischio del furto in cambio dei pochi denari che gli dà lui, che non solo è quello che guadagna di più dai furti, ma non rischia un bel nulla, perché così funziona il delitto di ricettazione: il ladro è la bassa manovalanza ed il ricettatore è il vero boss.

Io mi pongo due domande.
La prima: perché per essere assunti in Tribunale occorre (giustamente) essere incensurati, ed invece per ottenere incarichi dal Tribunale non è un problema nemmeno una condanna per sequestro di persona e lesioni gravi?

La seconda: ma perché lo Stato, invece di affidarsi ai ricettatori (che sono pure cari), non si costruisce da sé i suoi bei depositi giudiziari? Così magari ricaverebbe anche qualcosa dalla vendita degli autoveicoli, effettuata per tempo, quando gli automezzi hanno ancora qualche valore di mercato, con aste serie e non con le solite buffonate a beneficio dei custodi e dei loro amici?

Franca Amadori – Giudice Tribunale Roma


sfoglia agosto        ottobre

 

VIDEO

Sottoscrivi via email gli aggiornamenti di questo blog

Feed RSS di questo blog  RSS 2.0

CONTATTI
info@chiarelettere.it
Tel. +39.02.00649632
Via Melzi d'Eril 44
20145 Milano


Chiarelettere è promossa da
Pro Libro Service s.r.l. info@prolibroservice.it
e distribuita da Messaggerie



I LIBRI DI CHIARELETTERE

Metastasi
Sangue, soldi e politica tra Nord e Sud.
La nuova 'ndrangheta nella confessione di un pentito
di Gianluigi Nuzzi con Claudio Antonelli
Collana: Principio attivo
Pp 208 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Gaber. L'illogica utopia
Autobiografia per parole e immagini
a cura di Guido Harari
con la collaborazione della Fondazione Giorgio Gaber
Pp 320 - euro 59
La scheda
Vai alla rubrica


Ai confini del mondo
Il viaggio, le inchieste, la vita di un reporter non comune.
Un libro di Giorgio Fornoni.
Un film di Gianandrea Tintori
Collana Dvd+libro
Pp 176, durata film: 60 minuti
euro 18,60 €
La scheda
Vai alla rubrica


La lobby di Dio
Fede, affari e politica. La prima inchiesta su Comunione e Liberazione e la Compagnia delle Opere
di Ferruccio Pinotti
con la collaborazione di Giovanni Viafora
Collana Principio attivo
Pp. 480 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


1994
L'anno che ha cambiato l'Italia. Dal Caso Moby Prince agli omicidi di Mauro Rostagno e Ilaria Alpi.
Una storia mai raccontata.
di Luigi Grimaldi e Luciano Scalettari
Collana Principio attivo
pp. 480 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Nel paese dei Moratti
Sarroch-Italia: una storia ordinaria di capitalismo coloniale
di Giorgio Meletti
Collana Principio attivo 
pp. 256 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'Italia in Presadiretta
Viaggio nel paese abbandonato dalla politica
di Riccardo Iacona
Collana Reverse
pp. 192 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Di testa nostra
di Andrea Camilleri e Saverio Lodato
Collana Reverse
pp. 224 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'agenda nera
di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza.
Collana Reverse
pp.464 - euro 15
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La colata
di Ferruccio Sansa, Andrea Garibaldi, Antonio Massari,
Marco Preve, Giuseppe Salvaggiulo
Collana: Principio Attivo
Pp. 544 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Intrigo internazionale
di Giovanni Fasanella e Rosario Priore
Collana Principio Attivo
Pagine 208 - euro 14,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica

assaltoalpm
Assalto al Pm
di Luigi de Magistris
Collana Reverse
Pagine 336 - euro 14
La scheda del libro
Vai alla rubrica

dopod il ui il diluvio
Dopo di Lui il diluvio
di Oliviero Beha
Collana Reverse
Pagine 256 - euro 14,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica

senz'anima
Senz'anima
di Massimo Fini
Collana Reverse
Pagine 496 - euro 15
La scheda del libro
Vai alla rubrica

pane e bugie
Pane e bugie
di Dario Bressanini
Collana Reverse
Pagine 320 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Controcanto
di Marco Revelli
Collana Reverse
euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Grazie

di Riccardo Staglianò
Collana Principio Attivo
Pagine 240 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il partito dell'amore
di Mario Portanova
Collana: Reverse
Pagine 256 - euro 12
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Ad personam
di Marco Travaglio
Collana Reverse
Pagine 608 - euro 16,90
La scheda del libro
Vai alla rubrica


I dieci giorni che sconvolgeranno il mondo
di Alain Minc
Traduzione di Valentina Abaterusso
Collana Reverse
Pagine 128 - euro 12
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il patto
di Nicola Biondo e Sigfrido Ranucci
Collana Principio Attivo
Pagine: 338 - euro 16,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La strada di Levi
di Davide Ferrario, Marco Belpoliti, Andrea Cortellessa
Collana DVD + libro
Euro 24
La scheda
Vai alla rubrica


Giorgio Perlasca
di Dalbert Hallenstein e Carlotta Zavattiero
Pagine: 220 - euro 14
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Tourbook - Fabrizio De André 1975/98
di Fondazione Fabrizio De André onlus
a cura di Elena Valdini
Pagine: 484 - euro 59,00
La scheda del libro


Dentro l'Opus Dei
di Emanuela Provera
Collana: reverse
Pagine: 216 - euro 4,00
La scheda del libro


Fuori orario
di Claudio Gatti
Collana: principioattivo
Pagine: 241 - euro 15,00
La scheda del libro


Adesso basta
di Simone Perotti
Collana: reverse
Pagine: 195 - euro 14,00
La scheda del libro


La cura
di Michele Ainis
Collana: reverse
Pagine: 183 - euro 14,00
La scheda del libro


Agenda voglioscendere 2010
dal blog di Corrias, Gomez e Travaglio
a cura di Roberto Corradi
Prezzo: euro 12,90
La scheda


Il regalo di Berlusconi
di Peter Gomez e Antonella Mascali
Collana: principioattivo
Pagine: 339 - 15,00 euro
La scheda del libro


Presunto colpevole
di Luca Steffenoni
Collana: reverse
Pagine: 272 - 14,00 euro
La scheda del libro


Papi
di Marco Lillo, Peter Gomez e Marco Travaglio
Collana: reverse
Pagine: 331 - 15,00 euro
La scheda del libro


Un inverno italiano
di Andrea Camilleri e Saverio Lodato
Collana: reverse
Pagine: 336 - euro 14,60
La scheda del libro


Miss Little China
di Riccardo Cremona e Vincenzo De Cecco (DVD)
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò (libro)
Collana: libro+DVD
Pagine: 77 - euro 19,60
La scheda del libro


Processo agli economisti
di Roberto Petrini
Collana: reverse
Pagine: 170 - euro 13,60
La scheda del libro


Vaticano S.p.A.
di Gianluigi Nuzzi
Collana: principioattivo
La scheda del libro
La rubrica dell'autore


Italia Anno Zero
di Beatrice Borromeo, Marco Travaglio e Vauro
Collana: reverse
La scheda del libro


I nuovi mostri
di Oliviero Beha
Collana: reverse
Pagine: 281 - 13,60 euro
La scheda del libro


La morsa
di Loretta Napoleoni
Collana: reverse
Pagine 186 - 13,60 euro
La scheda del libro


L'Anello della Repubblica
di Stefania Limiti
Collana: principioattivo
Pagine 337 - 16 euro
La scheda del libro


Giovani e belli
di Concetto Vecchio
Collana: principioattivo
Pagine 193 - 14 euro
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il Sol dell'Avvenire
di Giovanni Fasanella e Gianfranco Pannone
Pagine: 127
Durata DVD: 77 minuti
Prezzo: euro 19,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica
Il gruppo su facebook


Passione reporter
di Daniele Biacchessi
Prefazione di Ferruccio De Bortoli
Collana: reverse
Pagine: 230 - euro 12,60
La scheda del libro
Il Teatro Narrativo Civile


Lotta civile
di Antonella Mascali
Collana: reverse
Pagine: 305 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Profondo nero
di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza
Collana: principioattivo
Pagine: 295 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La questione immorale
di Bruno Tinti
Collana: reverse
Pagine: 205 - euro 13,60
La scheda del libro
Il blog di Bruno Tinti


Io sono il mercato
di Luca Rastello
Collana: reverse
Pagine: 176 - 12,00 euro
La scheda del libro


Un paese di baroni
di Davide Carlucci e Antonio Castaldo
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il suono e l'inchiostro
A cura del Centro Studi Fabrizio De André
Prezzo: euro 15,00
Collana: reverse
La scheda del libro


La Finanziaria siamo noi
di Stefano Lepri
Prezzo: euro 13,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro


Strage continua
di Elena Valdini
Prefazione di Massimo Cirri e Filippo Solibello
Prezzo: euro 12,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


ALZA LA TESTA!
di Piero Ricca
con Franz Baraggino, Diego Fabricio, Elia Mariano
Prefazione di Marco Travaglio
Prezzo libro + DVD: euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Un nuovo contratto per tutti
di Tito Boeri e Pietro Garibaldi
Prezzo: euro 10,00
Collana: reverse
La scheda del libro


Evaporati in una nuvola rock
a cura di Guido Harari e Franz Di Cioccio
Prezzo: euro 37,00
La scheda del libro


La paga dei padroni
di Gianni Dragoni e Giorgio Meletti
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Bavaglio
di Marco Lillo, Peter Gomez e Marco Travaglio
Introduzione di Pino Corrias
Prezzo: euro 12,00
Collana: principioattivo
La scheda del libro


I cinesi non muoiono mai
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il partito del cemento
di Marco Preve e Ferruccio Sansa
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il ritorno del principe
di Saverio Lodato e Roberto Scarpinato
Prezzo: euro 15,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Non chiamarmi zingaro
di Pino Petruzzelli
Prezzo: euro 12,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'attentato
di Andrea Casalegno
Prezzo: euro 12
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Voglia di cambiare
di Salvatore Giannella
Prezzo: euro 13,40
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Se li conosci li eviti
di Peter Gomez e Maco Travaglio
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Viaggio nel silenzio
di Vania Gaito
Collana: reverse
La scheda del libro
Il blog dell'autrice

Doveva morire
di Ferdinando Imposimato e Sandro Provvisionato
Prezzo: 15,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Nostra eccellenza
di Massimo Cirri e Filippo Solibello
Prezzo: 12,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica
La giornata del risparmio energetico

 
Sparlamento. Vita e opere dei politici italiani
di Carmelo Lopapa
Prefazione di Dario Fo e Franca Rame
Prezzo: 14,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



La Repubblica del ricatto

di Sandro Orlando
Prefazione di Furio Colombo
Prezzo: 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica









Mani sporche
di Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Travaglio
Prezzo: 19,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica
Ascolta l'incipit
 
 


 



Sante ragioni
Autori: Carla Castellacci, Telmo Pievani
Prezzo: 13,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



A piedi
Autori: Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro
Prezzo: euro 13,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



Il giorno in cui la Francia è fallita
Autori: Philippe Jaffré, Philippe Ries
Prefazione di Francesco Giavazzi
La scheda del libro
Vai alla rubrica

Capitalismo di rapina
Autori: Paolo Biondani, Mario Gerevini, Vittorio Malagutti
Collana principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica



Toghe rotte
A cura di Bruno Tinti
Prefazione di Marco Travaglio
La scheda del libro

Vai alla rubrica

Ascolta l'incipit

Il blog dell'autore



Siamo Italiani
A cura di David Bidussa
Collana: reverse
Prezzo: 10 euro
La scheda del libro

Vai alla rubrica



L'Agenda Rossa di Paolo Borsellino
Autori Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza
Prezzo: 12 euro
Prefazione di Marco Travaglio
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il Paese della Vergogna
di Daniele Biacchessi
Prezzo 9,50
Prefazione di Franco Giustolisi
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Italiopoli
di Oliviero Beha
Prezzo: 13,60
Prefazione di Beppe Grillo
La scheda del libro
Il blog dell'autore