.
Annunci online

abbonamento


La giuria del premio Marcello Torre consegnerà ad Antonella Mascali, autrice di Lotta civile (Chiarelettere, 2009), "un attestato di merito per la vicinanza alla causa della legalità attraverso l'attività di giornalista e scrittrice".

L'11 dicembre saranno trascorsi 29 anni dalla morte, per mano assassina, dell’avvocato Marcello Torre, già sindaco di Pagani e Vice Presidente della Provincia di Salerno.

Come ogni anno, l’Associazione Marcello Torre, in collaborazione con il Circolo Universitario Paganese, ha promosso e organizzato il Premio Nazionale per l’Impegno Civile dedicato proprio alla memoria del sindaco di Pagani, barbaramente assassinato dalla camorra.

Ancora una volta vogliamo sforzarci di fare di questo momento della memoria un momento per avviare, intorno alla figura di Marcello, una riflessione profonda sul valore dell’impegno civile, sulla testimonianza di tante donne e di tanti uomini che hanno lottato, lottano e coraggiosamente vorranno ancora lottare sognando una città “libera e civile”.

Questo era il sogno di Marcello. Un sogno che egli volle affidare a poche righe di una lettera che ancora oggi costituisce per noi il suo testamento umano e spirituale.

Le vittime di camorra rappresentano l’altro Mezzogiorno; un Mezzogiorno civile che si contrappone a quello dell’inciviltà criminale, ancora dominato da un potere che crede di poter disporre della vita di tutti. Noi vogliamo essere i testimoni di un Mezzogiorno “normale”, fatto di persone “normali” che vivono una vita “normale”. Un Mezzogiorno libero, pulito, onesto.

È un messaggio il nostro, che vogliamo indirizzare soprattutto ai giovani. Con loro ci incontreremo e con loro ci confronteremo, grazie anche alla Quinta Edizione del Concorso Scolastico, che già negli scorsi anni ha visto una significativa e sentita partecipazione.

In questi anni, sulle orme di Marcello, abbiamo premiato tanti amici, donne e uomini che hanno testimoniato con la vita il loro impegno civile. Che è quello della lotta a tutte le mafie, ma è anche quello di chi si pone al servizio dell’altro, con il suo lavoro, con il suo tempo, con il suo volontariato. Ecco perché, nell’elenco dei precedenti conferimenti, compaiono i nomi illustri di magistrati, esponenti delle forze dell’ordine, uomini di cultura, giornalisti.

L’edizione 2009 del Premio si terrà il prossimo 11 dicembre presso l’aula magna del Liceo Scientifico “Bartolomeo Mangino” di Pagani.

Vai alla pagina facebook




I nuovi mostri
di Oliviero Beha
Premio Sabaudia 2009
11 agoato 2009


Miss Little China
di Riccardo Cremona e Vincenzo De Cecco
Molisecinema 2009
Menzione speciale della giuria - 9 agosto 2009


Il Partito del Cemento
di Marco Preve e Ferruccio Sansa
Premio Tigulliana 2009 per l'inchiesta
3 agosto 2009


Lotta civile
di Antonella Mascali
Premio Com&Te Cava - Costa d'Amalfi
24 luglio 2009







Giovedì 25 giugno
Antonella Mascali presenta Lotta civile
Cortile del Palazzo della Signoria - Spazio Chiarelettere libri - ore 10


Venerdì 26 giugno
Giuseppe Lo Bianco presenta Profondo nero di Lo Bianco e Rizza
Cortile del Palazzo della Signoria - Spazio Chiarelettere libri - ore 10


Sabato 27 giugno
Gianluigi Nuzzi presenta Vaticano S.p.A.
Cortile del Palazzo della Signoria - Spazio Chiarelettere libri - ore 10


Domenica 28 Giugno
Stefania Limiti presenta L’Anello della Repubblica
Cortile del Palazzo della Signoria - Spazio Chiarelettere libri - ore 10

commenti



Non tutti i mandanti, non tutti i killer sono stati individuati e arrestati ma almeno un barlume di verità è arrivato a quasi 21 anni dall’omicidio di Mauro Rostagno e rende giustizia a quest’uomo solare e combattivo e alla sua famiglia.

Nessuno potrà più negare che il giornalista, ex leader di lotta continua e fondatore della comunità Saman, sia stato ucciso da cosa nostra.

Il suo omicidio l’ha pensato Francesco Messina Denaro, capomafia ormai defunto della provincia di Trapani (padre del latitante Matteo Messina Denaro) insieme a Vincenzo Virga, capomafia trapanese raggiunto sabato 23 maggio da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere così come Vito Mazzara, accusato di essere uno dei killer. I provvedimenti sono stati emessi dalla gip di Palermo Maria Pino su richiesta del procuratore aggiunto Antonio Ingroia e del Pm Gaetano Paci.

Come ricostruito in “Lotta Civile” il Commissario di polizia Calogero Germanà (scampato a un agguato del boss Leoluca Bagarella) da subito aveva detto che era stata la mafia ad uccidere Rostagno, ma fu isolato. Dall’88 al ’96 ci sono stati solo depistaggi e calunnie. La Procura e i carabinieri di Trapani hanno inseguito le fantomatiche piste di Lotta continua e Saman che portarono persino all’arresto per favoreggiamento di Chicca Roveri, compagna di Rostagno.
Poi l’inchiesta è passata alla Direzione distrettuale Antimafia di Palermo e al tenace capo della mobile di Trapani, Giuseppe Linares. Una perizia balistica da lui ordinata ha accertato che il fucile utilizzato per uccidere Rostagno era lo stesso che ha sparato in altri agguati di mafia.

Ancora la strada è lunga per arrivare a una sentenza definitiva nei confronti di Virga e Mazzara e i provvedimenti chiesti e ottenuti dalla direzione distrettuale antimafia palermitana sono soltanto uno spicchio di verità.

Anche il procuratore aggiunto Ingroia, intervistato per il libro "Lotta Civile" dichiara che c’è dell’altro: “Resta confermato che è un omicidio di mafia ma non soltanto con un movente di mafia…”.

Ancora dal libro: “...Rostagno aveva denunciato in tv l’esistenza della loggia massonica Iside 2 legata alla P2. Dall’87 all’89 a Trapani il Sismi, il servizio segreto militare, costituisce una base logistica denominata “Skorpio”... Sulle sue funzioni riserbo assoluto... Mauro Rostagno potrebbe essere venuto a conoscenza di traffici di armi in quella zona. Potrebbe aver ripreso immagini che non avrebbe mai dovuto vedere, tanto meno filmare. Dopo la sua morte non solo è scomparsa una cassetta audio ma anche una videocassetta, anche quella con la scritta “non toccare”. C’è una testimonianza al riguardo che potrebbe essere valutata molto importante dalla Procura di Palermo, è quella di Alessandra Faconti, stretta collaboratrice di Rostagno. Ha raccontato che il giornalista le disse di essere sulle tracce di un traffico d’armi e droga...”.

Antonella Mascali
Autrice di "Lotta civile"
Chiarelettere, 2009
La scheda del libro
Gli approfondimenti nella rubrica curata dall'autrice





di Antonella Mascali*

Distrutta la targa in ricordo di Renata Fonte


Una targa di legno con la scritta verde spezzata in due. Da un lato, gettata tra i rovi, la scritta Porto Selvaggio, dall’altro, ai piedi della staccionata che la sorreggeva, la scritta “a Renata Fonte”.
Un atto violento, fatto con spregio, su cui gli inquirenti devono ancora fare chiarezza ma che ricorda tanto i metodi mafiosi.

Sabato scorso (18 aprile) le guardie forestali di Portoselvaggio, meraviglioso parco del Salento a strapiombo sul mare, hanno scoperto che è stata distrutta la targa in ricordo dell’assessore alla cultura di Nardò, una donna coraggiosa e tenace uccisa a soli 33 anni perché si era opposta alla speculazione edilizia in progetto in quella zona, che è un tappeto di pini marini.

Renata Fonte negli anni ’80 aveva anche coraggiosamente denunciato che il Salento non era l’isola felice che si voleva far credere, che anche in quella zona la criminalità organizzata aveva allungato le mani.

La targa di legno con la scritta in verde “Portoselvaggio a Renata Fonte” era stata posta appena il 31 marzo scorso, dopo 25 interminabili anni di colpevole silenzio delle amministrazioni locali che si sono succedute a Nardò, di voluta rimozione di quanto era successo nell’84.

Quest’anno il Sindaco Antonio Vaglio ha deciso di intitolare il parco all’assessore uccisa.
Il minimo che potesse fare. Quel luogo di cui godono ogni anno migliaia di persone esiste ancora grazie al suo sacrificio. Insieme alla figlia Viviana Matrangola dalle pagine di Lotta civile avevamo auspicato questo gesto di riconoscimento della battaglia di Renata Fonte, di ammissione  degli interessi politico-economici-criminali, solo in piccola parte svelati,  che ci sono dietro il suo omicidio.

La targa è arrivata e ha dato subito fastidio nonostante sia nella scritta quasi neutra: ”Portoselvaggio a Renata Fonte”. Senza che neppure venga accennata la storia tragica che c’è dietro.

Le figlie di Renata Fonte, Sabrina e Viviana Matrangola sono rimaste profondamente amareggiate, scosse dalla profanazione della memoria della loro madre ma ancora più determinate a ricordarla e a mantenere viva la sua battaglia: “Evidentemente quella targa è al posto giusto- mi ha detto Viviana Matrangola - ma c’è chi vuole ancora che la figura di mia madre continui a restare nell’oblio, perché fa comodo così, perché la verità giudiziaria sulla sua morte è ancora parziale.
Quella targa vuol dire anche che la collettività riconosce la lotta di Renata Fonte, significa che finalmente prende coscienza, reagisce e tutto questo per qualcuno è inaccettabile”.

Per l’assassinio di Renata Fonte come mandante è stato condannato Antonio Spagnolo, suo compagno di partito, il Pri. Ma gli stessi giudici della Corte d’Assise di Lecce in alcuni passaggi della sentenza di primo grado, riportati in Lotta civile, riconoscono che Spagnolo ordina di uccidere  non solo per vendetta personale (Fonte alle ultime amministrative era stata eletta al posto suo) ma anche nell’interesse di altri personaggi rimasti oscuri.

Il sindaco ha promesso una nuova targa e presto dovrebbe essere ultimato anche il monumento a Renata Fonte nel cimitero di Nardò. Da anni l’ha chiesto don Luigi Ciotti, che ogni 31 marzo a
Portoselvaggio insieme alla famiglia e agli amici dell’assessore ricorda il suo impegno civile pagato con la vita e ricorda che ognuno di noi deve essere “un cittadino responsabile, attivo”.   

All’indomani dei funerali di Renata Fonte, celebrati il 2 aprile dell’84 a Nardò, il marito Attilio Matrangola e le figlie Sabrina e Viviana firmarono un manifesto cittadino che  potrebbe essere stato scritto in questi giorni dopo la sciagurata distruzione della targa:”…L’efferato delitto ripropone alla mente di chi è autenticamente democratico il perché di tanta violenza e lascia in noi, che toccati negli affetti più sacri direttamente paghiamo il prezzo di tanto odio, un vuoto incolmabile.

Speriamo come cittadini che il suo estremo sacrificio valga a migliorare la coscienza di questa travagliata società contemporanea….”.

*Antonella Mascali è autrice di "Lotta civile"
(Chiarelettere, 2009)


Per approfondire:
Vai alla scheda del libro
La rubrica sul blog











commenti




Ogni anno, da quattordici anni, l’associazione Libera fondata da don Luigi Ciotti nel 1995 organizza la giornata in ricordo di tutte le vittime delle mafie.
Lo fa simbolicamente il 21 marzo, giorno di primavera, di rinascita. Una Giornata nazionale della memoria e dell’impegno che si svolge sempre in città diverse del Nord e del Sud, ogni volta con maggiore partecipazione. Quattrocentocinquanta familiari di vittime della criminalità organizzata
hanno firmato un appello perché questa iniziativa, che quest'anno si tiene a Napoli, venga istituzionalizzata.
Sono i familiari che Libera è riuscita a riunire e che ogni anno si incontrano, si confrontano, raccontano come siano riusciti a trasformare il dolore privato che li ha segnati per sempre in testimonianza collettiva, in impegno per la legalità.
Hanno lottato per l’equiparazione delle vittime di mafia alle vittime del terrorismo, perché tutti i familiari abbiano gli stessi diritti. 
(dall'introduzione a Lotta civile di Antonella Mascali)

Quest'anno la mobilitazione comincia il 19 marzo a Casal di Principe, dove verrà ricordato il XV anniversario dell’uccisione, per mano del clan dei casalesi, di don Peppe Diana. Un grande uomo, prima ancora che un grande sacerdote, ucciso due volte. Dalle pallottole e dal veleno delle maldicenze sparse ad arte per coprire la camorra, mai respinte dalla «prudente» Chiesa locale e smontate punto per punto dai magistrati.

La mamma di don Diana, Iolanda, ha inviato ai referenti di Libera un messaggio struggente, che vorremmo condividere con voi. È la lettera di una donna che soffre per essere sopravvissuta al figlio, che vive nel suo ricordo ma che, come lui, si impegna perché la sua terra sia libera dalla camorra.

"In questi lunghissimi quindici anni sono stata invitata a tante manifestazioni in nome di mio figlio e so che il nome di don Peppe, un giovane parroco di un piccolo paese, è ora conosciuto in tutta Italia [...] mio figlio è diventato un simbolo di impegno e legalità e Dio sa quanto bisogno abbiamo di esempi, soprattutto in questo territorio dove perfino sperare non è tanto facile.
Come madre orgogliosa e come tutti voi in questi anni mi avete incoraggiato a continuare a credere non dobbiamo lasciare spegnere la speranza e proprio nei momenti più difficili occorre unirci per dare il meglio di noi e cambiare il nostro mondo senza paura.
Negli ultimi tempi Casal di Principe è tornata a far parlare di sé per il sangue versato sulle strade, ma io so che qui c’è tanta voglia di riscatto, che tante persone da anni si impegnano ogni giorno per il bene, per la legalità e voglio sperare, credere insieme a voi, che un giorno non lontano la nostra terra sarà conosciuta come la terra di don Diana, simbolo di impegno, di legalità e di pace, e so che insieme a voi tutto ciò è possibile. Allora eccomi qui ancora una volta a invitarvi nella terra di don Diana per gridare di nuovo che la memoria è un valore, che non abbiamo dimenticato, che dalla sua morte è nata una più forte coscienza civile, che più passano gli anni e più si moltiplica la voglia di riappropriarci delle nostre terre".
(Lotta civile, pp.135-6)

Il programma del 19 marzo a Casal di Principe (Caserta)
Il programma del 21 marzo a Napoli



In libreria dal 12 marzo 2009
.
Dal dolore privato all’impegno nelle scuole, nelle carceri, nella pubblica amministrazione. Giorno per giorno. E’ ciò che contraddistingue questo libro.
Dodici storie esemplari, raccontate da chi le ha vissute sulla propria pelle. I familiari delle vittime che hanno trasformato la sofferenza in denuncia e in lavoro concreto nella società. Con il sostegno di Libera e delle Fondazioni dedicate a chi ha combattuto per ciò in cui credeva, fino a morirci.
È essenziale ricordarli: Giuseppe Fava, Rocco Chinnici, Beppe Montana, Roberto Antiochia, Marcello Torre, Silvia Ruotolo, Libero Grassi, Vincenzo Grasso, Barbara Asta e i figli Giuseppe e Salvatore, Mauro Rostagno, Francesco Marcone, Renata Fonte... Le loro battaglie sono diventate le battaglie di figli, fratelli, mogli e mariti.

Nando dalla Chiesa, nell’intervista che chiude il libro, afferma: “Bisogna cominciare a dire le cose che provocano reazioni ma che sono vere”. Lo sta facendo chi ha subìto perdite irrimediabili e oggi, in prima persona, diventa artefice di una vera e propria resistenza civile.

“In questo libro non troverete parole rabbiose né anatemi indiscriminati... Sono descritte le traiettorie umane di persone che hanno compiuto il faticoso percorso che muove dal dolore e approda all'impegno.”
Dalla prefazione di don Luigi Ciotti

Lotta civile
di Antonella Mascali*
Chiarelettere editore
Collana: reverse
Pagine: 305 - euro 14,60
Pretesti
Leggi la rassegna
Acquista il libro

*Antonella Mascali è cronista giudiziaria a Radio Popolare di Milano. Ha esordito a “I Siciliani” di Catania. Nel 2007 ha vinto il Premio cronista Guido Vergani.

Iniziative
Fa la cosa giusta!
Dialogo tra chi racconta la detenzione vivendola direttamente e quotidianamente e i giornalisti “a piede libero”.
Milano, 14 marzo - Teatro Off Bollate, ore 11-13

XIV Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie
Napoli, 21 marzo - Associazione Libera

Presentazioni
Napoli, 17 marzo - partecipa don Ciotti
Milano, 27 marzo - partecipa Nando Dalla Chiesa

Radio - web
12 marzo, Radio Popolare - Danilo De Biasio presenta il libro durante la trasmissione "Terminal 9" - ore 9.30
12 marzo, corriere.it - Video chat con Antonella Mascali - ore 15.30
18 marzo, Radio3 - Antonella Mascali è ospite di "Fahrenheit" - ore 15


sfoglia novembre        gennaio

 

VIDEO

Sottoscrivi via email gli aggiornamenti di questo blog

Feed RSS di questo blog  RSS 2.0

CONTATTI
info@chiarelettere.it
Tel. +39.02.00649632
Via Melzi d'Eril 44
20145 Milano


Chiarelettere è promossa da
Pro Libro Service s.r.l. info@prolibroservice.it
e distribuita da Messaggerie



I LIBRI DI CHIARELETTERE

Metastasi
Sangue, soldi e politica tra Nord e Sud.
La nuova 'ndrangheta nella confessione di un pentito
di Gianluigi Nuzzi con Claudio Antonelli
Collana: Principio attivo
Pp 208 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Gaber. L'illogica utopia
Autobiografia per parole e immagini
a cura di Guido Harari
con la collaborazione della Fondazione Giorgio Gaber
Pp 320 - euro 59
La scheda
Vai alla rubrica


Ai confini del mondo
Il viaggio, le inchieste, la vita di un reporter non comune.
Un libro di Giorgio Fornoni.
Un film di Gianandrea Tintori
Collana Dvd+libro
Pp 176, durata film: 60 minuti
euro 18,60 €
La scheda
Vai alla rubrica


La lobby di Dio
Fede, affari e politica. La prima inchiesta su Comunione e Liberazione e la Compagnia delle Opere
di Ferruccio Pinotti
con la collaborazione di Giovanni Viafora
Collana Principio attivo
Pp. 480 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


1994
L'anno che ha cambiato l'Italia. Dal Caso Moby Prince agli omicidi di Mauro Rostagno e Ilaria Alpi.
Una storia mai raccontata.
di Luigi Grimaldi e Luciano Scalettari
Collana Principio attivo
pp. 480 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Nel paese dei Moratti
Sarroch-Italia: una storia ordinaria di capitalismo coloniale
di Giorgio Meletti
Collana Principio attivo 
pp. 256 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'Italia in Presadiretta
Viaggio nel paese abbandonato dalla politica
di Riccardo Iacona
Collana Reverse
pp. 192 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Di testa nostra
di Andrea Camilleri e Saverio Lodato
Collana Reverse
pp. 224 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'agenda nera
di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza.
Collana Reverse
pp.464 - euro 15
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La colata
di Ferruccio Sansa, Andrea Garibaldi, Antonio Massari,
Marco Preve, Giuseppe Salvaggiulo
Collana: Principio Attivo
Pp. 544 - euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Intrigo internazionale
di Giovanni Fasanella e Rosario Priore
Collana Principio Attivo
Pagine 208 - euro 14,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica

assaltoalpm
Assalto al Pm
di Luigi de Magistris
Collana Reverse
Pagine 336 - euro 14
La scheda del libro
Vai alla rubrica

dopod il ui il diluvio
Dopo di Lui il diluvio
di Oliviero Beha
Collana Reverse
Pagine 256 - euro 14,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica

senz'anima
Senz'anima
di Massimo Fini
Collana Reverse
Pagine 496 - euro 15
La scheda del libro
Vai alla rubrica

pane e bugie
Pane e bugie
di Dario Bressanini
Collana Reverse
Pagine 320 - euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Controcanto
di Marco Revelli
Collana Reverse
euro 13,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Grazie

di Riccardo Staglianò
Collana Principio Attivo
Pagine 240 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il partito dell'amore
di Mario Portanova
Collana: Reverse
Pagine 256 - euro 12
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Ad personam
di Marco Travaglio
Collana Reverse
Pagine 608 - euro 16,90
La scheda del libro
Vai alla rubrica


I dieci giorni che sconvolgeranno il mondo
di Alain Minc
Traduzione di Valentina Abaterusso
Collana Reverse
Pagine 128 - euro 12
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il patto
di Nicola Biondo e Sigfrido Ranucci
Collana Principio Attivo
Pagine: 338 - euro 16,00
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La strada di Levi
di Davide Ferrario, Marco Belpoliti, Andrea Cortellessa
Collana DVD + libro
Euro 24
La scheda
Vai alla rubrica


Giorgio Perlasca
di Dalbert Hallenstein e Carlotta Zavattiero
Pagine: 220 - euro 14
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Tourbook - Fabrizio De André 1975/98
di Fondazione Fabrizio De André onlus
a cura di Elena Valdini
Pagine: 484 - euro 59,00
La scheda del libro


Dentro l'Opus Dei
di Emanuela Provera
Collana: reverse
Pagine: 216 - euro 4,00
La scheda del libro


Fuori orario
di Claudio Gatti
Collana: principioattivo
Pagine: 241 - euro 15,00
La scheda del libro


Adesso basta
di Simone Perotti
Collana: reverse
Pagine: 195 - euro 14,00
La scheda del libro


La cura
di Michele Ainis
Collana: reverse
Pagine: 183 - euro 14,00
La scheda del libro


Agenda voglioscendere 2010
dal blog di Corrias, Gomez e Travaglio
a cura di Roberto Corradi
Prezzo: euro 12,90
La scheda


Il regalo di Berlusconi
di Peter Gomez e Antonella Mascali
Collana: principioattivo
Pagine: 339 - 15,00 euro
La scheda del libro


Presunto colpevole
di Luca Steffenoni
Collana: reverse
Pagine: 272 - 14,00 euro
La scheda del libro


Papi
di Marco Lillo, Peter Gomez e Marco Travaglio
Collana: reverse
Pagine: 331 - 15,00 euro
La scheda del libro


Un inverno italiano
di Andrea Camilleri e Saverio Lodato
Collana: reverse
Pagine: 336 - euro 14,60
La scheda del libro


Miss Little China
di Riccardo Cremona e Vincenzo De Cecco (DVD)
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò (libro)
Collana: libro+DVD
Pagine: 77 - euro 19,60
La scheda del libro


Processo agli economisti
di Roberto Petrini
Collana: reverse
Pagine: 170 - euro 13,60
La scheda del libro


Vaticano S.p.A.
di Gianluigi Nuzzi
Collana: principioattivo
La scheda del libro
La rubrica dell'autore


Italia Anno Zero
di Beatrice Borromeo, Marco Travaglio e Vauro
Collana: reverse
La scheda del libro


I nuovi mostri
di Oliviero Beha
Collana: reverse
Pagine: 281 - 13,60 euro
La scheda del libro


La morsa
di Loretta Napoleoni
Collana: reverse
Pagine 186 - 13,60 euro
La scheda del libro


L'Anello della Repubblica
di Stefania Limiti
Collana: principioattivo
Pagine 337 - 16 euro
La scheda del libro


Giovani e belli
di Concetto Vecchio
Collana: principioattivo
Pagine 193 - 14 euro
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il Sol dell'Avvenire
di Giovanni Fasanella e Gianfranco Pannone
Pagine: 127
Durata DVD: 77 minuti
Prezzo: euro 19,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica
Il gruppo su facebook


Passione reporter
di Daniele Biacchessi
Prefazione di Ferruccio De Bortoli
Collana: reverse
Pagine: 230 - euro 12,60
La scheda del libro
Il Teatro Narrativo Civile


Lotta civile
di Antonella Mascali
Collana: reverse
Pagine: 305 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Profondo nero
di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza
Collana: principioattivo
Pagine: 295 - euro 14,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


La questione immorale
di Bruno Tinti
Collana: reverse
Pagine: 205 - euro 13,60
La scheda del libro
Il blog di Bruno Tinti


Io sono il mercato
di Luca Rastello
Collana: reverse
Pagine: 176 - 12,00 euro
La scheda del libro


Un paese di baroni
di Davide Carlucci e Antonio Castaldo
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il suono e l'inchiostro
A cura del Centro Studi Fabrizio De André
Prezzo: euro 15,00
Collana: reverse
La scheda del libro


La Finanziaria siamo noi
di Stefano Lepri
Prezzo: euro 13,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro


Strage continua
di Elena Valdini
Prefazione di Massimo Cirri e Filippo Solibello
Prezzo: euro 12,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


ALZA LA TESTA!
di Piero Ricca
con Franz Baraggino, Diego Fabricio, Elia Mariano
Prefazione di Marco Travaglio
Prezzo libro + DVD: euro 16,60
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Un nuovo contratto per tutti
di Tito Boeri e Pietro Garibaldi
Prezzo: euro 10,00
Collana: reverse
La scheda del libro


Evaporati in una nuvola rock
a cura di Guido Harari e Franz Di Cioccio
Prezzo: euro 37,00
La scheda del libro


La paga dei padroni
di Gianni Dragoni e Giorgio Meletti
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Bavaglio
di Marco Lillo, Peter Gomez e Marco Travaglio
Introduzione di Pino Corrias
Prezzo: euro 12,00
Collana: principioattivo
La scheda del libro


I cinesi non muoiono mai
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il partito del cemento
di Marco Preve e Ferruccio Sansa
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il ritorno del principe
di Saverio Lodato e Roberto Scarpinato
Prezzo: euro 15,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Non chiamarmi zingaro
di Pino Petruzzelli
Prezzo: euro 12,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


L'attentato
di Andrea Casalegno
Prezzo: euro 12
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Voglia di cambiare
di Salvatore Giannella
Prezzo: euro 13,40
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Se li conosci li eviti
di Peter Gomez e Maco Travaglio
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Viaggio nel silenzio
di Vania Gaito
Collana: reverse
La scheda del libro
Il blog dell'autrice

Doveva morire
di Ferdinando Imposimato e Sandro Provvisionato
Prezzo: 15,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Nostra eccellenza
di Massimo Cirri e Filippo Solibello
Prezzo: 12,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica
La giornata del risparmio energetico

 
Sparlamento. Vita e opere dei politici italiani
di Carmelo Lopapa
Prefazione di Dario Fo e Franca Rame
Prezzo: 14,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



La Repubblica del ricatto

di Sandro Orlando
Prefazione di Furio Colombo
Prezzo: 14,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica









Mani sporche
di Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Travaglio
Prezzo: 19,60
Collana: principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica
Ascolta l'incipit
 
 


 



Sante ragioni
Autori: Carla Castellacci, Telmo Pievani
Prezzo: 13,60
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



A piedi
Autori: Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro
Prezzo: euro 13,00
Collana: reverse
La scheda del libro
Vai alla rubrica



Il giorno in cui la Francia è fallita
Autori: Philippe Jaffré, Philippe Ries
Prefazione di Francesco Giavazzi
La scheda del libro
Vai alla rubrica

Capitalismo di rapina
Autori: Paolo Biondani, Mario Gerevini, Vittorio Malagutti
Collana principioattivo
La scheda del libro
Vai alla rubrica



Toghe rotte
A cura di Bruno Tinti
Prefazione di Marco Travaglio
La scheda del libro

Vai alla rubrica

Ascolta l'incipit

Il blog dell'autore



Siamo Italiani
A cura di David Bidussa
Collana: reverse
Prezzo: 10 euro
La scheda del libro

Vai alla rubrica



L'Agenda Rossa di Paolo Borsellino
Autori Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza
Prezzo: 12 euro
Prefazione di Marco Travaglio
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Il Paese della Vergogna
di Daniele Biacchessi
Prezzo 9,50
Prefazione di Franco Giustolisi
La scheda del libro
Vai alla rubrica


Italiopoli
di Oliviero Beha
Prezzo: 13,60
Prefazione di Beppe Grillo
La scheda del libro
Il blog dell'autore